30 secondi per un cv: decalogo “a prova di cestino”

  • 0
30 secondi per un cv

30 secondi per un cv: decalogo “a prova di cestino”

30 secondi per un cv

…Soltanto il 2-3% di questi viene preso in considerazione per il posto.

Migliaia di e-mail con curriculum vitae e presentazioni allegati, ogni anno, vengono cestinate dopo le prime righe. E non sempre perché chi li riceve non ha nulla da offrire ai candidati. Quello che manca, spesso, sono i requisiti minimi per poter essere anche soltanto presi in considerazione dalle aziende. Aziende che, ora, più che mai, non si possono permettere di sbagliare nella scelta dei propri collaboratori. Secondo gli ultimi dati, in media i responsabili delle risorse umane dedicano al massimo 30 secondi alla lettura di un curriculum, e soltanto il 2-3% di questi viene preso in considerazione per il posto.

30 secondi per un cv

A segnalarlo è una delle aziende leader nel settore delle consulenze e dei servizi formativi, la Bp Sec, che ha stilato anche un vero e proprio decalogo per un curriculum vitae ‘a prova di cestino’. Continua

News dal web – Adnkronos Professioni


  • 0
Competenze

LinkedIn: le competenze che interessano davvero

Competenze che interessano

 

Secondo uno studio di LinkedIn le due competenze dei candidati che interessano maggiormente alle aziende sono la capacità di problem solving e quella di imparare velocemente.

Capacità analitiche e capacità di comunicare sono al terzo e quarto posto nelle valutazioni aziendali.

competenze che interessano

 

Seguono la capacità di collaborare con gli altri e di lavorare bene con i colleghi. 

E a sorpresa, l’organizzazione e la flessibilità, meno importanti risultano essere queste caratteristiche.

 

Leggi tutto – Event Report.


  • 0

Aziende alla ricerca di social skills: addio individualismo

aziende alla ricerca di social skillsAziende alla ricerca di social skills

 

 

L’avvento dei social network sta rivoluzionando il mondo del lavoro e dell’organizzazione aziendale. ‘Social‘ è il termine che meglio identifica la direzione di marcia che ha preso il processo di cambiamento in atto. Quello che conta nella ‘Social organization’ è la capacità di fare squadra, di lavorare in gruppo, di collaborare. Si tratta di un nuovo modello di organizzazione del lavoro basato sulle community collaborative in cui il ruolo gerarchico è fortemente ridimensionato e la leadership si esercita in modo diverso rispetto ai vecchi modelli: le barriere interne sono abolite.

aziende alla ricerca di social skills

Leggi tutto – Adnkronos.


  • 0

Scelta del personale con passaparola nel 2013: lo rivela la ricerca.

Scelta del personale con passaparola!

Più di 6 imprese su 10 hanno scelto il personale da assumere nel 2013 hanno scelto il personale con passaparola.

Partendo da una conoscenza diretta del candidato, magari già sperimentato nel corso di uno stage o di un tirocinio.

Spesso si utilizzano canali del tutto informali, quali il passaparola di conoscenti, fornitori o altri imprenditori.

Solo nel 1,8% dei casi le imprese si sono rivolte ai Centri per l’impiego e nel 2,6% alle società di somministrazione.

La scelta del personale con passaparola è il risultato della ricerca di Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e ministero del Lavoro.

Scelta del personale con passaparola

Tutto l’articolo – Adnkronos.


  • 0
assunzioni laureati ingegneria

Professioni: in aumento assunzioni laureati ingegneria.

Nel 2014 sono aumentate le assunzioni laureati ingegneria: 17.840 contro le 16.360 del 2013.

E’ quanto emerge dall’elaborazione effettuata dal Centro studi del Consiglio nazionale degli ingegneri sui dati del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere-ministero del Lavoro.

assunzioni laureati ingegneria

Assunzioni laureati ingegneria!

“Queste cifre non tengono conto – si legge in una nota del Centro studi – di quanti ingegneri hanno perso il loro posto di lavoro, ma in un periodo caratterizzato dall’aumento del tasso di disoccupazione ingegneristico è pur sempre un risultato da non disdegnare”.

Leggi tutto – Adnkronos.


  • 0
selezionare persona sbagliata

Selezionare persona sbagliata costa fino a 78 mila euro.

selezionare persona sbagliata

Occhio alle selezioni aziendali. Sbagliare, infatti, la scelta di un curriculum può arrivare a costare molto per l’impresa. Perché se si valuta erroneamente il talento di un lavoratore, il danno aziendale può variare tra i 35 mila e i 75 mila euro. A fare il computo di quanto costerebbero a un’azienda i giovani che non superano il famigerato periodo di prova, o i talentuosi che decidono di cambiare luogo di lavoro, è Page Personnel.

Selezionare persona sbagliata, costa

Un giovane sales che non si rivela all’altezza delle aspettative pesa circa 44 mila euro sul bilancio aziendale: 4.600 euro vengono spesi solo per la selezione, 19 mila per la retribuzione dei primi sei mesi, mentre il mancato business e la relativa nuova selezione ammonterebbero a 15 mila euro.

 

Tutto l’articolo – Adnkronos.


  • 0
temporary manager

Sempre più temporary manager: +20%

Nei primi sei mesi del 2014, sono in aumento di oltre il 20%, rispetto ai primi sei mesi del 2013, i contratti a tempo determinato per quadri e manager: direttori marketing, product manager, area manager, per esempio, sono tra le figure più soggette a un contratto a termine.

temporary manager

E’ quanto emerge da una ricerca di Elan International, società di head hunting.

Sempre più temporary manager

“Le ricerche di temporary manager non sono più così nettamente distinte da quelle tradizionali a tempo indeterminato”, spiega Giuseppe Cristoferi, managing partner di Elan International. “Al cacciatore di teste viene rivolta sempre più spesso la proposta – sottolinea – di cercare dirigenti e quadri di buon livello a tempo determinato”.

Leggi tutto – Adnkronos.


  • 0
selezione presentazione candidato

Devo assumere personale … Nooo … Pensaci tu … Ansia da selezione? (Quinto step)

I cinque momenti della selezione per assumere personale: quarto step.

selezione presentazione candidato

 

5° Step: presentazione del candidato e inserimento in Azienda

Il quinto ed ultimo step riguarda la condivisione delle informazioni con la Dirigenza (o la Committenza). Presentare la rosa dei candidati, procedere con la scelta definita del collaboratore e l’inserimento della persona in Azienda.

Utilizzando uno schema di sintesi visto nel punto precedente, diventa semplice riassumere le caratteristiche professionali e personali dei vari candidati alla Direzione o al team in cui il nuovo assunto si inserirà.

Per quanto riguarda la persona che entrerà a far parte dell’organizzazione, ci sono interi manuali che trattano l’argomento, ma direi che per semplificare, è veramente importante procedere con il fornire al diretto interessato

“Read More”

  • 1
Selezione del personale

Devo assumere personale … Nooo … Pensaci tu … Ansia da selezione?

5 step per assumere personale

 

 

Selezione del personaleSe anche per voi assumere personale  è un momento “da mal di pancia”, perché in genere si inserisce tra tutti gli altri impegni, perché non si stabiliscono mai tempi e modi, ma soprattutto si sarà impegnati prima a “decidere chi incontrare” (screening dei curricula), poi a “veder persone” (effettuare i colloqui di selezione), poi “decidere chi scegliere” (quali sono i criteri di scelta?), ma non è finita qui … bisogna poi formare “quello nuovo” (inserimento del nuovo personale) e … tutto andrà a rilento, allora ecco un modo per organizzarsi in modo da rendere semplice ma nello stesso tempo scientifico questo delicato momento.

Vediamo come.

“Read More”

  • 0
info

Curriculum: cos’è, a cosa serve, come si fa?

“Cosa interessa ad un selezionatore, cosa vuole leggere e come creare un buon cv?” Prima di iniziare, vorrei precisare che le seguenti note sono a titolo esclusivamente personale, o meglio come piacciono a me il cv: cioè semplice, lineare, “personalizzato” come contenuti e come stile (caratteri, colore testo, e un giusto dosaggio di grassetto e corsivo). Ed ora riprendiamo …

Che cos’è un curriculum, a cosa serve, come si fa?

Il curriculum vitae è il passaporto per avere un primo contatto con un’organizzazione: deve contenere tutte le informazioni importanti su di noi.

“Read More”

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Inserimento cv nella banca dati

Utilizzare questa e-mail  per inserire direttamente il proprio cv nel database provincia di Trento

Portale Lavoro

Categorie

Tweet di @PatriziaPiraino