Consigli per il MIO capo

  • 0

Consigli per il MIO capo

Consigli per il MIO capo

 

 

Sono anni ormai che lavoro e ho osservato che il mio capo è troppo impegnato anche per fare il capo. Notando alcune lacune nel suo modo di operare, mi sono permesso di stendere una lista di consigli per migliorare il mio ed il suo modo di lavorare… Desidero condividerla con voi!

 

Consigli per il MIO capo barzelletta sul lavoro

 

    1. Mai darmi lavoro di mattina: aspetta fino alle 17,30 e allora portarmelo; la sfida di una scadenza impellente è stimolante.
    2. Se mi dai un lavoro urgente da fare, interrompimi ogni 10 minuti per chiedermi come lo sto facendo: questo aiuta. Meglio ancora, sbuffa dietro di me avvertendomi ad ogni errore.
    3. Vai pure via sempre senza lasciar detto a nessuno dove sei: questo mi dà la possibilità d’essere creativo quando qualcuno mi chiede dove sei.
    4. Se le mie braccia sono cariche di fogli, scatole, libri o materiali vari, non aprirmi la porta. Aprire le porte senza usare le braccia è un ottimo allenamento in caso di perdita delle stesse in guerra o in un incidente.
    5. Se mi dai più di un lavoro da fare, non mi dire mai la priorità. Sono un sensitivo, non vorrei perdere questo dono della natura.
    6. Fa’ del tuo meglio per trattenermi fino a tardi. Adoro quest’ufficio e non ho davvero altro posto dove andare o altro da fare. Che senso avrebbe una vita al di fuori di qui?
    7. Se pensi che il mio lavoro sia stato svolto in modo eccellente, tienimelo segreto: se lo esterni, potrebbe significare una promozione.
    8. Se un mio lavoro proprio non ti piace, dillo a tutti: mi piace che il mio nome sia pronunciato spesso nelle conversazioni.
    9. Se hai istruzioni speciali per un lavoro, non me le annotare per iscritto: conservale finché il lavoro non è quasi concluso. Perché confondermi con informazioni utili.
    10. Non mi presentare mai alle persone con cui sei: non ho diritto di sapere nulla. Quando ti riferirai a loro in seguito, le mie intuizioni geniali li identificheranno.
    11. Sii gentile con me solo quando il lavoro che sto facendo per te può davvero cambiare la tua vita e mandarti direttamente all’inferno dei manager.
    12. Dimmi tutti i tuoi più piccoli problemi: nessun altro ne ha ed è carino sapere che c’è qualcuno meno fortunato. A me piace particolarmente la storia a proposito del fatto che hai da pagare un sacco di tasse sul premio che hai ricevuto per essere un manager cosi bravo.
    13. Aspetta fino alla mia revisione annuale e ALLORA dimmi quale SAREBBE DOVUTO ESSERE l’obiettivo finale.
    14. Dammi un aumento mediocre nonostante l’aumento del costo della vita.

 

TANTO NON SONO QUI PER I SOLDI.

barzelletta ripresa da ridichetipassa


  • 0

Coach imparare a mettersi in discussione

Coach imparare a mettersi in discussione

Ci vuole una grande flessibilità e un grande lavoro su se stessi per i coach perché devono imparare in una nuova attività a rendere conto del loro operato a un committente, recuperare il senso di servizio e l’umiltà necessaria per dimenticare la presunta intangibilità del coach in virtù della sua competenza, salvo poi essere licenziati se i risultati non arrivano. Un cambio di pelle davvero notevole”.

coach

Leggi tutto – Adnkronos.


  • 0
temporary manager

Sempre più temporary manager: +20%

Nei primi sei mesi del 2014, sono in aumento di oltre il 20%, rispetto ai primi sei mesi del 2013, i contratti a tempo determinato per quadri e manager: direttori marketing, product manager, area manager, per esempio, sono tra le figure più soggette a un contratto a termine.

temporary manager

E’ quanto emerge da una ricerca di Elan International, società di head hunting.

Sempre più temporary manager

“Le ricerche di temporary manager non sono più così nettamente distinte da quelle tradizionali a tempo indeterminato”, spiega Giuseppe Cristoferi, managing partner di Elan International. “Al cacciatore di teste viene rivolta sempre più spesso la proposta – sottolinea – di cercare dirigenti e quadri di buon livello a tempo determinato”.

Leggi tutto – Adnkronos.


  • 0
buoni manager sono rari

Buoni Manager? Sono rari!

buoni manager sono rari

La Harvard Business Review, pochi giorni fa, pubblica una articolo sulle ricerche effettuate dalla Gallup, nota società americana di ricerche di mercato.

La ricerca evidenzia quali danni hanno le aziende nell’inserire i manager con basse performance. Studiando le prestazioni di 27 milioni di dipendenti di qualsiasi settore aziendale ha trovato una correlazione tra coinvolgimento dei dipendenti e maggiore reddiditività, miglior qualità, minor assenteismo, minori incidenti, minori errori.

“Read More”

  • 0

Gli errori dei manager italiani

 

gli errori manager dei italiani
 

Gli errori dei manager italiani

Troppa autostima e poca flessibilità verso i dipendenti.

«Le apparenze possono ingannare». È un modo esplicito per dire che le istituzioni finanziarie e i suoi manager, pur mostrandosi brillanti e senza problemi, restano al centro di una profonda crisi che evidenzia molte loro performance negative.

Le analisi degli specialisti delle risorse umane e il confronto con il resto del mondo

 

Corriere.it.

 


  • 0
Yahoo!, funziona la cura Mayer: negli Usa supera Google

Yahoo supera Google

Yahoo supera GoogleYahoo supera Google.

Google scende dal trono del web, e a scalzarla è una delle sue ex dipendenti più famose. Marissa Mayer, l’amministratore delegato di Yahoo! approdata nel luglio 2012 dal gigante di Mountain View, sta raccogliendo i primi frutti della sua cura: per la prima volta dall’aprile 2011 i siti della società di Sunnyvale sono stati più visitati di quelli di Google, almeno negli Stati Uniti.

Yahoo supera Google

Linkiesta.it – leggi il resto


  • 6

Quando un manager è un “cattivo capo”?

E’ esperienza comune, purtroppo, negli ambienti di lavoro trovarsi a lavorare gomito a gomito con persone che hanno – solo in parte – o per nulla, le caratteristiche di un buon capo.

Perché un capo non ci piace?

In genere non ci piacciono le persone che non ci

 

“Read More”

  • 0
Oggi licenziati, domani consulenti

Oggi licenziati, domani consulenti

Oggi licenziati, domani consulenti

Oggi licenziati, domani consulenti. Manager over 40, estromessi troppo presto dall’azienda. Talvolta troppo tardi per avere nuove chance adeguate. Le possibilità di trovare una nuova occupazione non mancano.

Oggi licenziati, domani consulenti

Corriere.it – leggi tutto

 

 


  • 1
profili senior

Profili Senior

Produttivi, competenti e flessibili. “Aziende, assumete i cinquantenni”

Rispetto ai giovani non puntano alla carriera e sono flessibili sul piano contrattuale.

Uno studio tedesco rivela: più efficienti le società dove l’età dei dipendenti è equilibrata

Quando cresce il numero dei lavoratori che hanno tra i 45 e i 50 anni, anche la produttività aumenta, secondo uno studio del 2%. È dunque un pregiudizio infondato che più si è giovani e più si lavora.

profili senior

Profili Senior

ROMA – Assumete i cinquantenni, fateli lavorare. Sono competenti, responsabili e anche flessibili. Non hanno il problema urgente di fare carriera, non devono dimostrare di valere. Per questo sono meno competitivi e più collaborativi.

continua a leggere

di MARINA CAVALLIERI

di Repubblica.it


Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Inserimento cv nella banca dati

Utilizzare questa e-mail  per inserire direttamente il proprio cv nel database provincia di Trento

Portale Lavoro

Categorie

Tweet di @PatriziaPiraino