Buoni Manager? Sono rari!

  • 0

Buoni Manager? Sono rari!

buoni manager sono rariLa Harvard Business Review, pochi giorni fa, pubblica una articolo sulle ricerche effettuate dalla Gallup, nota società americana di ricerche di mercato.

La ricerca evidenzia quali danni hanno le aziende nell’inserire i manager con basse performance. Studiando le prestazioni di 27 milioni di dipendenti di qualsiasi settore aziendale ha trovato una correlazione tra coinvolgimento dei dipendenti e maggiore reddiditività, miglior qualità, minor assenteismo, minori incidenti, minori errori.

Quindi il suggerimento che la Gallup dà alle aziende è di inserire manager capaci.

Ma quali sono le caratteristiche di un buon manager?

Gallup identifica 5 diversi talenti che il buon manager dovrebbe avere:

  • saper motivare ogni singolo collaboratore ad impegnarsi per raggiungere gli obiettivi;
  • essere assertivi in modo guidare verso i risultati, superando difficoltà, avversità e resistenze;
  • creare una cultura di chiara responsabilità;
  • costruire relazioni che creano fiducia, dialogo aperto e piena trasparenza;
  • prendono decisioni basate sulla produttività, non sulla politica.

La ricerca Gallup evidenzia  che solo una persona su 10 possiede tutte le caratteristiche necessarie, mentre la maggior parte è dotata solo di una parte di esse. Questa percentuale aumenta sensibilmente se l’Azienda investe in coaching ed in percorsi di carriera per loro.

Certo che questi interventi possono migliorare un po’ il manager, ma deve esserci la “materia prima”. Ecco che laddove mancano le doti ed i talenti dei manager, l’azienda perde costantemente molti soldi ogni anno.

La ricenca mette anche in guardia dalle false credenze: il fatto che una persona sia un bravo tecnico, commerciale o altro questo non significa che sarà anche in grado di gestire gli altri. Quindi il tentativo delle aziende di premiare i collaboratori validi non funziona se non ci sono i talenti di base necessari: nessuna formazione, nessuna esperienza, nessun percorso personalizzato potrà supplire alla carenza del giusto talento innato.

Quando invece le aziende inseriscono manager di valore la resa in termini di fatturato può aumentare anche del 147% rispetto alla concorrenza.

L’articolo termina asserendo che in ogni grande azienda c’è un manager ogni 10 dipendenti circa e in genere è un talento nascosto in bella vista. In genere non si tratta del manager ma di un dipendente ad alto potenziale.

Abstract da (Why Good Managers Are So Rare)

Condividi

Leave a Reply

Cerca nel sito

Iscrizione Newsletter

Categorie

Tweet di @PatriziaPiraino